Giampaoli biscotti Cereali 350 gr

1,50 IVA Inclusa

imballo da 12 pezzi

Quantità

Disponibile

Descrizione

Giampaoli biscotti Cereali 350 gr cartone da 12 pezzi

Ideali per la colazione, per la merenda e per tutti i momenti di dolcezza.

Una preziosa fonte di fibre in questi biscotti fatti con ingredienti selezionati e naturali.

Ingredienti: Farina di frumento integrale 44%, Zucchero, Margarina vegetale (Olio di girasole alto oleico, grasso di sal, acqua, emulsionante: E471, sale, correttore di acidità: E330, aromi),Farina di farro (grano)2%, Farina di frumento, Farina di mais 2%, Farina di orzo 2%, Fecola di patate, Amido di frumento, Latte scremato in polvere, Agenti lievitanti: difosfato disodico, carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio, Uova, Farina di fave, Farina di piselli, Destrosio, Malto di frumento, Sale, Miele, Aromi, Emulsionanti: lecitine di soia.

Può contenere frutta a guscio, senape e arachidi.

VALORI NUTRIZIONALI MEDI 100 g
Energia Kj 1864
Kcal 443
Grassi g 13
di cui acidi grassi saturi g 1,9
Carboidrati g 69
di cui zuccheri g 27
Fibre g 4,3
Proteine g 8,8
Sale g 0,40

CONTIENE FARINA DI FAVE E DI PISELLI

Vendita online biscotti Giampaoli di Ancona

Storia dell’Azienda Giampaoli

La storia di Giampaoli inizia nel 1900, quando nonno Ettore, garzone della storica pasticceria Garelli di Corso Garibaldi ad Ancona, vince un terno al lotto e con grinta e caparbietà, decide di aprire una propria attività di bar e pasticceria in via Marconi con l’aiuto della moglie Savina. Il nuovo locale, gestito con passione e tenacia, cresce con il favore di un contesto territoriale che si muove ai ritmi della vicina ferrovia. Cresce l’apprezzamento dei prodotti e cresce il nome della famiglia, che i figli Alberto, Aldo e Alfredo contribuiscono a diffondere nel panorama della tradizione dolciaria.
Se è vero che la fortuna ha aiutato in passato nonno Ettore, è per un’intuizione geniale che l’attività di Giampaoli esce indenne dalla Seconda Guerra Mondiale. I violenti bombardamenti del 1943 distruggono la città di Ancona, radendo al suolo la stazione e i dintorni e azzerando i commerci, ma Giampaoli ha messo in salvo tutti i macchinari sotterrandoli per tempo in campagna e ora, a conflitto terminato, può rimboccarsi le maniche e intraprendere nuovamente l’attività, questa volta a Torrette di Ancona, al primo piano di Villa dei conti Bucci, sede storica della famiglia e dell’industria dolciaria.
Qui Alberto riesce ad ampliare l’attività coniugando tradizione e innovazione introducendo il primo forno a tunnel con motore a barra e cinghie per offrire ai clienti pane fresco croccante e dolci prelibati.
Nel 1958 il giovane Ettore entra in azienda, seguito dopo 10 anni dal fratello Paolo. I due figli di Alberto si dimostrano attenti alle dinamiche del mercato, alle innovazioni e hanno uno sguardo vivo, curioso, proiettato al futuro e alle nuove sfide. Sono loro a lanciare tra i primi sul mercato nazionale il panettone con gocce di cioccolato, la linea senza zuccheri aggiunti, la palla di torrone e i prodotti senza glutine, facendosi precursori di quelle novità che poi sono diventate mode e tendenze.
Oggi, alla quarta generazione, Paolo Giampaoli è affiancato dal figlio Gabriele e dalla nipote Gioia, chiamati a rafforzare e consolidare una famiglia imprenditoriale che si avvale oggi anche di un affiatato gruppo di collaboratori che condivide lo spirito di dedizione e passione che ha sempre caratterizzato l’azienda da oltre un secolo, con un sguardo proiettato al futuro e a nuove sfide.

Dal 1900 produciamo dolci con la stessa immutata passione e prelibatezza. Sono passati più di cento anni, nei quali ci siamo trasformati da artigiani ad industria dolciaria, allargando gli orizzonti e gli obiettivi, ma conservando tradizione e genuinità per ogni tipologia di prodotto.