L’azienda vitivinicola Sabbionare affonda le proprie radici in un piccolo vigneto, lasciato da Giuseppe Paolucci al figlio Sauro e alla nuora Donatella che, insieme al vigneto, hanno ereditato la passione e l’amore che Giuseppe metteva nella cura delle sue uve, tanto che questa attività è diventata il loro impiego principale. Un percorso che ha il suo punto di svolta quando, a metà degli anni Novanta, la piccola realtà cambiò volto e si riadattò allo scopo di raggiungere una clientela più ampia. Nel 1998, con la costruzione di una moderna cantina nei pressi del loro vigneto avvenne il passaggio dalla vinificazione per uso domestico a quella destinata a un mercato vero e proprio. Da allora la crescente richiesta del prodotto ha portato l’azienda a svilupparsi e a crescere in maniera costante.

Seguiti nella loro opera da specialisti dell’uva dei Castelli di Jesi quali l’agronomo Pierluigi Donna e l’enologo Sergio Paolucci, negli anni hanno ampliato la produzione mediante l’impianto di altri vigneti.

Oggi alla guida di Sabbionare anche Mirco e Giusi, i figli di Donatella e Sauro, che insieme ai genitori portano avanti l’attività e la tradizione di famiglia.

L’azienda si trova a Montecarotto, nell’entroterra marchigiano della provincia di Ancona. Il comune sorge a 388 metri sul livello del mare, nella fascia collinare compresa tra la vallata dell’Esino e quella del Misa, circondato dalle viste panoramiche delle montagne dell’Appennino e del Mare Adriatico.

La contrada Sabbionare, dove ha sede l’azienda, deve il suo nome all’ampia presenza di sabbia nel terreno. La particolare composizione e l’esposizione dei terreni li ha resi da sempre vocati alla coltura dei vigneti. Siamo, infatti, nel cuore della zona dei Castelli di Jesi, luogo del pregiato Verdicchio: il vitigno tradizionale dal legame fortissimo col territorio che trova in questa regione la sua espressione migliore.

I Castelli di Jesi sono anche un polo artistico e culturale che riunisce diversi comuni dal sapore medievale, evocato attraverso le fortezze antiche che queste città custodiscono facendole convivere con le contaminazioni di epoche successive. Il tutto risulta incorniciato dal suggestivo paesaggio collinare che, con la geometria dei campi coltivati, restituisce uno splendido effetto a mosaico che è possibile ammirare dai diversi punti panoramici presenti in questo territorio.